Cinque gemme nascoste nel quartiere più piccolo di Roma: Trieste-Salario

quartiere trieste salario roma

Il quartiere Trieste-Salario, considerato il più piccolo quartiere di Roma, è noto per la sua atmosfera che ricorda un piccolo paese all’interno della grande città. La sua storia è relativamente recente, poiché l’urbanizzazione iniziò nel 1909, ma solo nel 1926 acquisì le caratteristiche di un vero e proprio quartiere, prendendo il nome di “Quartiere Savoia” in omaggio ai regnanti dell’epoca. Situato nell’area centro-nord di Roma, confina con Montesacro, Val Melaina e Parioli, ma le sue dimensioni sono così ridotte che spesso viene paragonato a un autentico borgo all’interno della città.

Ecco cinque luoghi da visitare nel quartiere Trieste-Salario, il più piccolo di Roma:

luoghi da visitare nel quartiere trieste salario
  • Macro Museo di Arte Contemporanea di Roma: Quando si pensa al quartiere Trieste, uno dei primi luoghi che viene in mente è il Macro Museo di Arte Contemporanea di Roma in via Nizza. Questo museo offre una straordinaria collezione di opere d’arte contemporanea, ed è un must per gli amanti dell’arte moderna.
  • Villa Ada: Una piacevole passeggiata a Villa Ada è un’esperienza da non perdere. Questo splendido giardino segue lo stile inglese e offre sentieri, alberi maestosi, viali ombreggiati e il famoso “laghetto” dove è possibile rilassarsi e godere della natura.
  • Catacombe di Priscilla: Di fronte all’ingresso di Villa Ada, è possibile visitare le Catacombe di Priscilla, che risalgono al II secolo. Questo luogo storico offre una vista affascinante dell’antica Roma sotterranea e della storia cristiana.
  • Quartiere Coppedè: Passeggiare nel piccolo “Quartiere Coppedè” è un’esperienza unica. Questo quartiere è famoso per la sua architettura fiabesca e molto particolare, con edifici decorati in stili che vanno dal medievale al liberty. È un luogo affascinante per gli amanti dell’architettura.
  • Sedia del Diavolo: Nel cuore del Quartiere Africano si trova la famosa Sedia del Diavolo. In epoca medievale, si credeva che questo luogo fosse demoniaco e fosse addirittura il trono di Satana. Oggi è un sito interessante da visitare e offre una prospettiva affascinante sulla storia e le leggende della zona.

Questi sono solo alcuni dei tesori nascosti che il quartiere Trieste-Salario ha da offrire, rendendolo un luogo unico da esplorare nella capitale italiana.

Condividi l’articolo

Potrebbe interessarti anche